Una moto per ogni strada: le 6 tipologie più acquistate

0

Se tra i vostri desideri c’è sempre stato quello di acquistare una moto, ma siete indecisi su quale tipologia sia più adatta a voi, allora dovreste leggere questo articolo per aiutarvi a fare chiarezza.

Innanzitutto è importante capire come avete intenzione di sfruttare il vostro mezzo a due ruote: se solo per le vie della città oppure per viaggiare verso paesi e luoghi lontani. Altro quesito fondamentale da porvi è se volete usare la moto per percorrere strade asfaltate, o su percorsi sterrati.
Cercheremo di aiutarvi a rispondere a queste domande, illustrandovi le caratteristiche dei principali modelli presenti sul mercato.

Naked

La moto naked, che in inglese significa “nuda”, è caratterizzata dalla mancanza di carene, cosa che permette di vedere il motore. Pensata per un utilizzo cittadino, può essere impiegata anche per percorrere lunghe distanze stradali. Tuttavia l’assenza di protezioni aerodinamiche espone più facilmente il guidatore al vento, e lo rende incline a stancarsi più facilmente. Questa moto punta molto su agilità, risparmio energetico e facilità d’uso.

Sportive

Le moto sportive sono simili a quelle impiegate per gareggiare in pista, ad esempio nella Moto GP, per intenderci. Sono di dimensioni e peso più ridotte rispetto ad una moto normale, per questo hanno tempi di accelerazioni e velocità più elevati. Purtroppo però sono molto scomode sia per il guidatore che per il passeggero.

Custom

Le moto custom sono caratterizzate da una seduta molto comoda e bassa, con piedi in avanti e assenza di carene. Si ispirano alle moto americane degli anni 60’ prodotte da Harley-Davidson. Questa tipologia di moto è adatta per percorrere tragitti brevi così come viaggi lunghi, rigorosamente su strade asfaltate. Inoltre si presta molto alla personalizzazione, sia estetica che del motore.

Immagine di una moto modello custom

Moto modello custom

Stradale

Sono simili alle sportive ma non hanno prestazioni così esagerate. Come dice la parola che le definisce sono studiate appositamente per percorsi stradali e sono più comode e versatili delle parenti sportive.

Cross

Non sono omologate per la circolazione su strada, essendo sprovviste di luci, specchietti e indicatori di direzione. Infatti nascono per il solo utilizzo agonistico su percorsi sterrati anche molto dissestati, con buche e salti; la loro struttura permette infatti di attutire le asperità stradali nel miglior modo possibile.

Enduro

Hanno caratteristiche simili alle moto da cross, ma sono altresì adatte per percorrere strade asfaltate. Nonostante questo trovano il loro miglior impiego nei tragitti off road. Le loro principali caratteristiche sono l’altezza del sedile, la manipolazione precisa e l’agilità nella guida. Sono molto adatte per percorrere viaggi lunghi su terreni impervi e si prestano alla personalizzazione e all’aggiunta di bagagli.

Non è facile orientarsi in questo mondo, ma potete tenervi sempre informati sui molti siti web che parlano di motori. Quello di ​Davide Montella​, ad esempio, spazia da articoli sulla moto GP, ai nuovi modelli di due e quattro ruote e molto altro ancora, per chi desidera essere sempre al passo con gli aggiornamenti del settore.

Infine, per una scelta più ponderata valutate con attenzione le vostre esigenze e quelle di un eventuale passeggero, ma fidatevi anche del vostro istinto!

Condividi.

Lascia una risposta